impegni, regole, Sicilia, Società
L'ELENCO

Basta rimandare: i 10 modi per portare a termine gli impegni

ROMA. Un esame, un impegno di lavoro, un progetto da portare a termine: capita spesso di ridursi all'ultimo momento, portando con sè un inevitabile bagaglio carico di ansia e panico.

Eppure, esistono delle semplici regole per smettere di procastinare e concentrarsi sulle cose da fare... adesso.

Scrivere note e appunti. Si eviterà così lo sforzo di ricordare quello che si doveva fare.

Fare un programma. Serve una "tabella di marcia" della giornata così da avere chiaro cosa fare e quando. Necessaria una lista delle priorità.

Trovare il giusto ambiente. Un ambiente rumoroso potrebbe non essere il luogo ideale ad esempio per preparare un esame.

Fare delle brevi pause ogni tanto. Anche solo alzarsi per andare a bere un bicchiere d'acqua, e staccare per qualche minuto aiuta il cervello a non accumulare stress.

Chiedere aiuto. Delegare parte del lavoro o delle commissioni da fare non è una cosa grave, anzi aiuta.

Controllare mail e messaggi più tardi. Mail, Facebook, WhatsApp: controllare chat e social in determinati ritagli di tempo permette di non stare attaccati tutto il tempo al proprio smartphone.

Limitare le distrazioni. Eliminare tutto ciò che può distrarre sul luogo di lavoro.

Tenere in ordine il proprio spazio di lavoro. Questa abitudine può avere effetti psicologici molto forti nel raggiungimento degli obiettivi di lavoro.

Il relax è importante. Non giova affatto portarsi il lavoro a casa. Quando si sta in famiglia, è consigliabile spegnere il telefono. E' un bene capire quando è il momento di staccare e andare a dormire.

Mantenere una routine. Giova alla concentrazione andare a dormire alla stessa ora tutti i giorni, e così svegliarsi il mattino successivo.

© Riproduzione riservata

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati