GOVERNO

Gran Bretagna, provvedimenti contro la mutilazione genitale

Secondo l'Observer, fra le misure drastiche che il premier David Cameron vuole introdurre c'è la possibilità di ritirare i passaporti e gli altri documenti di viaggio per chi cerca di andare all'estero e sottoporre ragazze giovanissime a questa pratica vietata in Gran Bretagna

Gran Bretagna, mutilazione genitale, Sicilia, Mondo
David Cameron

LONDRA. Il governo britannico sta lanciando un giro di vite contro la piaga della mutilazione genitale femminile. Secondo l'Observer, fra le misure drastiche che il premier David Cameron vuole introdurre c'è la possibilità di ritirare i passaporti e gli altri documenti di viaggio per chi cerca di andare all'estero e sottoporre ragazze giovanissime a questa pratica vietata in Gran Bretagna.

Il premier ha chiesto di introdurre il provvedimento prima della pausa scolastica estiva quando è più facile che le teenager siano portate all'estero, molto spesso dalle loro famiglie, per compiere questo intervento. Sono previste pene fino a cinque anni di carcere per chi viola le nuove misure.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati