Domenica, 23 Settembre 2018

Reati informatici, la polizia postale di Palermo scopre 'phishing' per sms - Video

PALERMO. Due arresti, quindici denunce, 423 siti monitorati, due minori nei guai per cyber bullismo, 17 siti finiti in black list. Sono i dati dell'ultimo anno relativi al reato di pedopornografia online e fanno riferimento all'area nella quale ha competenza il compartimento di Palermo della polizia postale.

E ancora, in tema di truffe online: un arresto e 177 denunce, 28 persone denunciate per reati in materia di carte di pagamento e 23 denunciate per home banking. Altissimo il numero delle denunce per le truffe 3.455. Anche sul fronte dei social network diverse sono le denunce: 199 per furto di identità digitale, 76 per diffamazione on line e 3 per cyberstalking. Negli ultimi tempi, ad esempio, nel Palermitano si è registrato qualche nuovo caso di phishing attraverso sms.

In questi casi i malintenzionati inviano a una moltitudine di numeri cellulari un messaggio che contiene un'offerta molto allettante, precisando che per l'acquisto bisogna cliccare sul link contenuto nello stesso sms. Questo link, che spesso sembra richiamare operatori commerciali molto noti nei più svariati settori, in realtà reindirizza ad una finta pagina web attraverso la quale i malintenzionati acquisiscono, se digitati dall'utente, i codici della sua carta di credito.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X