Giovedì, 15 Novembre 2018
LICENZIAMENTO

Meridiana, azienda e sindacati convocati al Ministero: accordo entro il 31

Sono ore frenetiche queste per le Rsa che subito dopo Santo Stefano dovranno decidere se avallare o meno l'intesa che interesserà i volontari in uscita dall'azienda

OLBIA. Tutti al ministero il 27 dicembre alle 11. I vertici di Meridiana e le organizzazioni sindacali sono stati convocati a Roma in via Fornovo dal sottosegretario al Lavoro, Teresa Bellanova, per una riunione «finalizzata
esclusivamente all'eventuale firma dell'ipotesi di accordo» raggiunta ieri a notte fonda.

Sono ore frenetiche queste per le Rsa che subito dopo Santo Stefano dovranno decidere se avallare o meno l'intesa che
interesserà i volontari in uscita dall'azienda, chiamati a firmare la «non opposizione al licenziamento». Se ci sarà il via
libera, potranno usufruire di un bonus di 15.000 euro, di biglietti gratuiti per i viaggi, rinunciando però al preavviso
di licenziamento.

«Solo successivamente alla validazione da parte delle Organizzazioni Sindacali sarà possibile collocare in mobilità i dipendenti». Lo precisa Meridiana, che in una nota spiega le tappe forzate del percorso conseguente all'ipotesi di accordo raggiunto nella notte al Ministero del Lavoro.

Solo dopo il 27 dicembre «l'azienda avrà cura di inviare a tutti un modulo atto a manifestare entro il 28 dicembre la libera scelta di non opposizione al licenziamento», si legge nella nota, dove si spiega come «la procedura oggetto dell'accordo si deve chiudere entro il 31 dicembre 2014 per consentire ai lavoratori di usufruire delle più favorevoli regole sulla mobilità, che cesseranno di avere efficacia dal 1 gennaio 2015».

Nella nota la compagnia aerea «ringrazia le Istituzioni per aver fornito il necessario supporto in questa fase di crisi
aziendale e si unisce all'auspicio espresso dal Governo e dalla Regione Sardegna affinchè venga fatto da tutti il massimo sforzo per realizzare gli interventi utili e necessari a gestire i problemi di Meridiana fly, rendendola una compagnia correttamente dimensionata e capace di competere sul mercato».

Intanto ieri i rappresentanti provinciale di Cisl, Cgil e Uil hanno incontrato una delegazione del personale di terra della compagnia, a cui hanno illustrato i dettagli del verbale. «Alcuni lavoratori si sono mostrati favorevoli, altri, invece hanno evidenziato la loro perplessità per il pacchetto degli incentivi messi sul tavolo dall'Azienda», spiega Gianluca Langiu della Cisl Gallura.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X