Sabato, 22 Settembre 2018
LA MOBILITAZIONE

Anci contro le trivelle, Orlando: "Al presidio ci siano i sindaci"

di
La richiesta è che la Regione impugni davanti alla Corte costituzionale l'articolo 38 del decreto Sblocca Italia

PALERMO. Il presidente dell'Anci Sicilia, Leoluca Orlando, lancia un appello ai colleghi sindaci siciliani per partecipare insieme al presidio che si terrà venerdì per dire no alle trivelle in Sicilia.

Orlando richiama alla mobilitazione i sui colleghi, con tanto di fascia tricolore, per chiedere a Crocetta di impugnare l'articolo 38 davanti alla Corte costituzionale.

 

“Per chiedere con forza al presidente della Regione di contrastare l’art. 38 del decreto Sblocca Italia impugnandolo davanti alla Corte Costituzionale (come hanno già fatto altre regioni, tra cui la Lombardia) chiediamo a tutti i sindaci siciliani di partecipare, indossando le fasce tricolore, al presidio organizzato per il 19 dicembre davanti Palazzo d’Orleans”.
Lo ha detto Leoluca Orlando, presidente dell’Anci Sicilia, che aggiunge: “Le aree del Mediterraneo in cui si intende posizionare le trivelle ad impatto distruttivo sono estremamente fragili, e, inoltre, presentano anche dei sistemi vulcanici sommersi tutt’ora attivi. Così facendo, dunque, si rischia di alimentare, in maniera consistente, la sismicità e di mettere a rischio aree di pregio naturalistico e paesaggistico e fiorenti attività economiche legate al turismo e alla pesca. Insomma, sarebbe uno scempio in tutti i settori che riguardano lo sviluppo economico e sostenibile. Tutti insieme, quindi, il 19 dicembre dobbiamo dire ‘no’ alla vendita della nostra terra ai petrolieri”.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X