Martedì, 25 Settembre 2018
DALL'INDIA

Marò, Girone chiede il rientro in Italia per riabbracciare i familiari a Natale

Anche Latorre ha chiesto alla Corte suprema indiana di prorogare di altri 4 mesi la sua permanenza a casa dopo la malattia

NEW DELHI. I fucilieri di Marina Massimiliano Latorre e Salvatore Girone hanno presentato istanze alla Corte Suprema indiana riguardanti le condizioni della loro libertà provvisoria. Lo ha appreso l'Ansa da fonti legali.

Girone chiede il rientro in Italia in vista del Natale e Latorre un prolungamento del percorso terapeutico in Italia.Per esaminare queste richieste la Corte Suprema ha fissato nell'aula del presidente una udienza domattina.

A quanto si è appreso Girone sottolinea il fatto di non aver potuto più riabbracciare in Italia i suoi figli dal marzo dello scorso anno, quando usufruì di un permesso in occasione delle elezioni legislative. E chiede quindi di poter temporaneamente rientrare per un periodo di tre mesi, includendo le festività natalizie.

Da parte sua Latorre, in Italia dal 13 settembre scorso dopo l'ictus che lo ha colpito a New Delhi, chiede ai giudici un ulteriore periodo di quattro mesi per continuare il suo percorso terapeutico e sottoporsi anche ad un altro intervento.

Tutto questo, si sottolinea, visto anche che il processo aperto dopo l'incidente in cui morirono in mare due pescatori indiani è da tempo sospeso in attesa di risolvere il nodo di quale polizia possa presentare il rapporto sull'accaduto.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X