Sabato, 22 Settembre 2018
MEDICO LEGALE

Marco Pantani ucciso da un cocktail fatale di farmaci e droga

Questi sviluppi, rispetto alle indagini che oltre 10 anni fa parlarono solo di una overdose di cocaina, avvalorano "la possibilità di un suicidio del campione italiano"

RIMINI. La morte di Marco Pantani fu causata da «un cocktail di farmaci e droga». È quanto sostiene il medico legale della nuova indagine in un rapporto citato dall'agenzia France Press.

Il 14 febbraio 2004 il ciclista fu ucciso da «un'insufficienza cardiaca acuta causata da una miscela di farmaci e cocaina», scrive il professor Franco Tagliaro, consulente della procura di Rimini.

Questi sviluppi, rispetto alle indagini che oltre 10 anni fa parlarono solo di una overdose di cocaina, avvalorano la possibilità di un suicidio del campione italiano, scrive ancora la Afp. E rafforzano, inoltre, la tesi che il vincitore nel 1998 del Giro d'Italia e del Tour morì da solo.

Non fu cioè vittima di un «omicidio volontario», ipotesi avanzata dal legale della famiglia Pantani, Antonio De Rensis. Ipotesi che ha causato la riapertura dell'inchiesta da parte del Procuratore di Rimini, Paolo Giovagnoli.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X