Martedì, 20 Novembre 2018
TECNOLOGIA

Edilizia, energia e medicina: la Sicilia è terra di inventori

di
Anche le università sono pronte ad accaparrarsi i giovani talenti in crescita. Le premiazioni nell’Innovation Makers Day, dove si celebra l’estro dell’Isola

PALERMO. Le visite lampo di Renzi nell’Isola sono state caratterizzate da una volontà precisa in direzione di una visione più ampia dei nostri territori. La settimana scorsa a Catania il premier ha avuto un incontro con i giovani imprenditori presso il Working Capital Telecom Accelerator, mentre qualche mese fa, a Palermo, il meeting avvenne nei locali della startup Mosaicoon, sotto il sole di Mondello. Forse il vento sta cambiando e la punta di diamante del Mezzogiorno d’Italia potrebbe essere proprio la Sicilia, deputata già da tempo ad assumere un ruolo prioritario nello sviluppo di eccellenze riconosciute a livello mondiale in campo tecnologico. Negli ultimi anni la valle dell’Etna è stata paragonata alla Silicon Valley d’Europa e sembra che tutte le startup più originali abbiano sede in Sicilia, come dimostrano i risultati ottenuti da diversi giovani neoimprenditori impegnati in attività creative ad alto tasso d’innovazione tecnologica.

I segnali arrivano da più parti, con eventi, manifestazioni, convegni che stanno alimentando un circuito sempre più ampio, sostenuto da sponsor privati e da enti pubblici, con le università già pronte ad affrontare un futuro di talenti in crescita. Riconoscere le qualità delle nostre eccellenze è un esercizio utile a divulgare e diffondere la contaminazione delle idee per allargare il campo d’azione sul territorio, a seminare una cultura d’impresa che guardi oltre i confini dell’isola, in competizione con il mondo intero. Ventisei eccellenze siciliane che si sono distinte con l’innovazione tecnologica saranno celebrate domani pomeriggio in un inedito talent awards che avrà luogo nei prestigiosi locali di Castello Utveggio. Innovation Makers Day è la rassegna, voluta dal presidente del Cerisdi, Salvatore Parlagreco, riservata ai giovani talenti che con il loro ingegno e la loro abilità, hanno saputo evidenziare l’estro siciliano nel campo scientifico e tecnologico. Una giornata nella quale verranno premiati i cervelli di casa nostra, secondo un modello cerimoniale tipico di un’Academy awards. Un modo per omaggiare e diffondere il valore dello studio e del sacrificio applicato alla creatività. Ad essere premiate le migliori idee e le attività di impresa capaci di far conoscere un “marchio Sicilia” lontano dagli stereotipi popolari.

Le premiazioni avverranno alla presenza di Umberto La Commare, in rappresentanza dell’Università di Palermo, dell’assessore Purpura e dei membri di Confindustria, Albanese e Salerno. A fare gli onori di casa il presidente del Cerisdi, che sottolinea «con questa prima edizione del premio all’eccellenza il Cerisdi intende proporre all’attenzione generale il valore scientifico e il marchio d’impresa siciliano nel mondo. Un percorso che si coniuga con l’attività improntata al management e all’innovazione che l’Istituto di Castello Utveggio ha nella propria mission istituzionale. Siamo certi che l’unico modo per rispondere al meglio al mercato e al valore scientifico della Ricerca sia innovare e far conoscere soprattutto il valore dell’innovazione. Lavorare per accrescere la competitività e essere di supporto al miglioramento costante della conoscenza è un obiettivo sociale irrinunciabile».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X