Domenica, 23 Settembre 2018
L'INTERVISTA

L'Ordine dei medici: "Non c'è nessun allarme"

di
Giovanni Merlino: "Continuiamo a consigliare ai pazienti di sottoporsi ai trattamenti"

PALERMO. “Alla luce delle ultime notizie non c’è alcun allarme sul fronte dei vaccini. Noi continuano a consigliare ai nostri pazienti di sottoporsi al vaccino antinfluenzale. La comunità scientifica è concorde nel dire che sono utili, per me vaccinarsi è un atto di civiltà”. A parlare è  il vicepresidente dell’ordine dei medici Giovanni Merlino dopo la notizia che l'Agenzia italiana del farmaco ha disposto il divieto di utilizzo per due lotti del vaccino antinfluenzale FLUAD.

“Bisogna stare attenti e valutare se c’è una correlazione tra il vaccino e il decesso – aggiunge Merlino -. Prima di trarre qualunque bisogna valutare il quadro clinico del paziente. Bisogna stare attenti non ci si vaccina per evitare l’influenza, ma per ridurre le conseguenze che possono essere anche gravi in soggetti deboli: quindi negli anziani e nei pazienti che hanno delle basse difese immunitarie. E’ scontato che il vaccino è un farmaco e ha delle controindicazioni. Ma questo sono minime rispetto ai benefici che hanno apportato alla popolazione negli anni”.

Alla base della decisione dell'Agenzia ci sarebbero tre sospetti decessi legati alla somministrazione di dosi, due in Sicilia e uno in Molise. Si tratta di tre anziani, un uomo di 68 anni in Sicilia, di una donna di 87 anni sempre in Sicilia, e di una donna di 79 anni in Molise. Ci sarebbe poi, secondo quanto si è appreso, il caso di un novantaduenne molisano ricoverato in gravi condizioni. Le vaccinazioni sarebbero avvenute da quasi un paio di settimane.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X