Venerdì, 21 Settembre 2018
LA SCOPERTA

Orexina, ecco la proteina «sveglia» contro l'Alzheimer

Individui che ne sono carenti soffrono di narcolessia, grave malattia caratterizzata da colpi di sonno improvvisi

ROMA. La proteina «sveglia» (orexina) che ci aiuta a destarci dal sonno potrebbe divenire un ottimo bersaglio terapeutico contro l'Alzheimer, la forma più diffusa di demenza senile. Lo rivela uno studio condotto presso la Washington University School of Medicine a St. Louis da David Holtzman. Pubblicata su The Journal of Experimental Medicine, la ricerca dimostra che riducendo l'orexina nel cervello e quindi aumentando le ore di sonno, animali geneticamente predisposti ad ammalarsi di Alzheimer risultano protetti dalla malattia.

Prodotta dall'ipotalamo e diffusa a tutto il cervello, l'orexina è una vera e propria sveglia molecolare; infatti individui che ne sono carenti soffrono di narcolessia, grave malattia caratterizzata da colpi di sonno improvvisi.

L'Alzheimer è stato collegato in recenti studi a disturbi del sonno. Ma non si è ancora potuto stabilire un vero nesso di causa ed effetto tra disturbi del sonno e la malattia. Ebbene, lavorando su topolini predisposti ad accumulare placche tossiche di 'proteina beta-amiloidè nel cervello (accumuli che causano l'Alzheimer), i ricercatori hanno dimostrato che, riducendo i livelli di orexina nel loro cervello, i topolini prendono a dormire più a lungo e in concomitanza di ciò nel loro cervello si riduce la produzione di placche tossiche.

L'aumento di quantità e qualità del sonno indotto da una riduzione di orexina, insomma, risulta direttamente legato alla riduzione delle placche tossiche pro-Alzheimer tanto che i
ricercatori stanno esplorando la strada di farmaci contro i disturbi del sonno nella prevenzione dell'Alzheimer.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X