Venerdì, 16 Novembre 2018
NATI PREMATURI

La "palestrina intelligente" può stimolare lo sviluppo del cervello

Sviluppata da varie università internazionali e industrie

ROMA. Stimolare lo sviluppo del cervello e della mente dei bambini nati prematuri, diminuendo il rischio di disturbi neuropsichici, a casa loro e senza bisogno di andare in ospedale o centri specializzati: è quanto consente di fare la 'palestrina intelligente', sviluppata da varie università internazionali e industrie, coordinate dell'Istituto di BioRobotica della Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa nell'ambito del progetto CareToy, finanziato dalla Commissione europea. I risultati della fase pilota della sperimentazione clinica sono stati anticipati durante il workshop alla Scuola Sant'Anna in occasione della ''Giornata internazionale del bambino pretermine''.

Nella palestrina ci sono giochi sensorizzati, simili a quelli con cui i neonati giocano in culla o nel box, ma dotati di sensori e rilevatori che tengono sotto controllo alcuni parametri della postura e della manipolazione, fondamentali per lo sviluppo dei bambini, e che, attraverso la rete, vengono trasmessi al centro clinico dove i medici seguono il loro andamento, suggerendo le attività più adeguate al loro sviluppo. In questo modo, a casa e semplicemente giocando con i propri genitori, è possibile per questi bambini allontanare il rischio di sviluppare o almeno di ridurne la gravità. La fase pilota di sperimentazione è stata coordinata dalla Fondazione Stella Maris di Calambrone (Pi), e ha visto la consegna della palestrina intelligente per un mese a 20 famiglie di bambini, tutti nati prematuri presso il reparto di Neonatologia dell'ospedale Santa Chiara di Pisa e un centro analogo a Copenhagen. I primi dati hanno indicato modifiche positive nello sviluppo motorio dei bambini, oltre ad un buon gradimento da parte delle famiglie, che hanno anche suggerito ulteriori sfide tecniche per misurare i parametri.

''Il progetto CareToy - spiega Paolo Dario, Direttore dell'Istituto di BioRobotica della Scuola Superiore Sant'Anna - si trova nella fase più cruciale e vede ben sei sistemi lavorare in parallelo. Abbiamo predisposto una piattaforma che consente di stimolare lo sviluppo del cervello e della mente del bambino''.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X