Sabato, 23 Settembre 2017
IL CAMPIONATO

Cucina contadina, vince la Puglia: medaglia d'argento per la Sicilia

Il concorso Agrietour, al Salone nazionale dell'agriturismo in scena ad Arezzo Fiere. Secondo posto per l'azienda agricola "Le Terre di Mezzo Madonie" di Castellana Sicula

ROMA. Con le «Orecchiette alle cime di rapa» è Rosa Lella della Masseria Ferri di Ostuni (Brindisi) ad aggiudicarsi la 13/ma edizione del Campionato Nazionale di
Cucina Contadina, uno degli eventi che hanno animato la prima giornata di Agrietour, il Salone nazionale dell'agriturismo in scena ad Arezzo Fiere fino a domani.

Un concorso  enogastronomico dedicato ai piatti della tradizione dei vari territori italiani,
che ha visto trionfare il sud Italia. La giuria, presieduta dal direttore di Italia Tavola Alberto
Lupini, ha assegnato la vittoria alla Masseria di Ostuni che ha preparato una ricetta certamente semplice e tradizionale, ma realizzata con estrema professionalità e sicurezza. Un
equilibrio di sapori capace di restituire in maniera assoluta il clima e lo spirito della Puglia.

Al secondo posto, con un distacco minimo, si è posizionata l'azienda agricola Le Terre di
Mezzo Madonie di Castellana Sicula (Palermo) che ha presentato una «Vellutata di fagiolo Badda secco con verdura della stagione e con olio affumicato all'olivo».

Per la terza posizione si ritorna in Puglia, con la Masseria Catucci di Martina Franca (Taranto), che ha presentato un «Torrone di miele, mandorle e Purciduzzi» preparato al momento e che, pur ultimo piatto presentato alla giuria in ordine di tempo, ha conquistato il
podio. Il premio speciale deciso dalla giuria «Fra tradizione e innovazione» se lo è guadagnato l'agriturismo Monte Paolo Dimora Charme di Conversano (Bari) grazie a una «Impanata di fave e cicorie con olive fritte, accompagnata da crostini fritti».

"Ottimi piatti - ha sintetizzato Alberto Lupini, motivando le decisioni della giuria in occasione della consegna dei premi - che attestano il valore della cucina tradizionale e contadina, forse la vera forza della nostra tradizione e del nostro futuro in campo enogastronomico.

«Non dimentichiamoci che l'enogastronomia è uno dei punti di forza dell'agriturismo - spiega Carlo Hausmann, responsabile tecnico di AgrieTour - e secondo i dati che abbiamo un turista su due sceglie questa vacanza proprio per la genuinità dei prodotti aziendali». A motivare di più la vacanza in agriturismo è proprio la vita degli ambienti rurali (67,3%), insieme al gustare i prodotti tipici di un territorio (65,3%), magari acquistandoli sul posto.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X