Domenica, 23 Settembre 2018
DOPO LE CRITICHE

WhatsApp introduce la doppia spunta blu: tutti i passaggi per evitarla

Per risolvere il problema basterà seguire alcuni passaggi

ROMA. Dopo le numerose proteste degli utenti per la spunta blu che notifica l'avvenuta lettura dei messaggi di WhatsApp, ecco spiegato com'è possibile "aggirare l'ostacolo". Per evitare di dare spiegazioni sul ritardo nella risposta ad un messaggio ricevuto, non basterà provare a giustificarsi dicendo "Non avevo ancora letto". Con la spunta blu, infatti, il tentativo sarà vano. Ecco che per risolvere il problema basterà seguire alcuni passaggi. Una volta giunto un messaggio, servirà disattivare la connessione attivando subito dopo sul telefono la modalità aereo prima di aprire l'applicazione. Si potrà dunque leggere il messaggio senza inviare l'informazione a WhatsApp. Usciti dall'applicazione, si potrà poi riattivare la connessione: in questo modo la spunta blu non apparirà.

La spunta blu era stata introdotta nel quinto compleanno della chat creata da Brian Acton e Jan Koum e lanciata nel novembre 2009. Con la novità, le due 'spunte' che attualmente compaiono al fianco di ogni messaggio a sottolineare che è stato ricevuto (una sola indica che è stato spedito), si coloreranno di blu per indicare che il messaggio è stato anche letto. La funzione è stata lanciata mercoledì sera dalla società, sta arrivando a cascata su tutti gli utenti anche in Italia. Non appena WhatsApp si aggiornerà automaticamente sul proprio telefono si potrà, passando il dito sulla riga di testo spedita, trovare accanto alle classiche funzioni 'copia' ed 'elimina' anche la nuova opzione 'info'. Cliccandoci su si potrà conoscere l'ora e il minuto in cui il destinatario ha visualizzato il messaggio. La funzione, a differenza di quella implementata da Apple su iMessage, non si può disabilitare. Dunque, è obbligatoria. "Prepariamoci a litigate pesanti", "Il messaggio mi è arrivato, l'ho letto, ma non ho voglia di risponderti", "Il prossimo colore delle spunte servirà a vedere le reazioni ai messaggi che ti arrivano", "Miglior servizio di stalking dell'anno": questo il tono di alcuni post su Twitter e il dibattito degli utenti tiene alto l'hashtag #WhatsApp.

La chat è stata già sepolta da critiche quando è passata a pagamento per i nuovi clienti nel gennaio 2013 e anche quando l'anno successivo è stata acquistata da Facebook per ben 19 miliardi di dollari. Ma questo non ne ha impedito la crescita in numeri e popolarità. Lanciata per la prima volta nel novembre del 2009 per gli iPhone, a seguire si estese su BlackBerry e dispositivi Android, attualmente WhatsApp conta 600 milioni di utenti attivi mensilmente, mentre sono 50 milioni i messaggi scambiati ogni giorno. Numeri con cui la chat stacca al momento i concorrenti e minaccia le compagnie di telecomunicazioni.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X