Martedì, 25 Settembre 2018
MALTEMPO

Mini-ciclone al largo del Canale di Sicilia, si dirige verso le coste del sud dell'Isola

Attesi forti temporali, venti intensi e mareggiate

PALERMO. Si è formato al largo del Canale di Sicilia un mini-ciclone mediterraneo, ossia un profondo vortice di bassa pressione con una struttura paragonabile, anche se in scala inferiore, a un ciclone tropicale, che si sta spostando verso est avvicinandosi nelle prossime ore alla parte più meridionale dell'isola.

Intorno all'occhio del ciclone, già ben visibile dall'immagine del satellite - fa sapere il Centro Epson Meteo - stanno ruotando venti a forza 10, con raffiche a 100-130 km/h. Nelle prossime ore il centro del vortice lambirà anche Lampedusa e Malta, sulle cui coste sono previste forti mareggiate e violente raffiche di vento.

Il passaggio di questo profondo vortice ciclonico - affermano i meteorologi del Centro Epson Meteo - porterà nuovi, forti temporali nelle prossime ore su Sicilia, Calabria e sud della Puglia, con venti intensi e violente mareggiate anche sulle coste ioniche esposte. Sabato la situazione migliorerà gradualmente: al mattino ancora qualche pioggia sul settore ionico, poi domenica la perturbazione si sarà allontanata definitivamente verso la Grecia, favorendo la rimonta di un temporaneo promontorio di alta pressione che determinerà al Sud condizioni di tempo più stabile anche nella giornata di lunedì.

TROMBA D'ARIA E RAFFICHE VENTO NEL CATANESE, DANNI. Una tromba d'aria ha colpito la notte scorsa l'abitato di Misterbianco (Catania) causando danni ad abitazioni ed autovetture in Via Verga. E' volato via il tetto di due case e sono stati danneggiati un campo sportivo privato e sono stati abbattuti alcuni pali della luce. Non vi sarebbero feriti. Danni, sempre ad abitazioni ed automobili, sono stati anche causati da violente raffiche di vento che intorno alle 3 del mattino si sono abbattute ad Aci Catena.

EOLIE ISOLATE E FORTI MAREGGIATE, SCUOLE CHIUSE. Eolie isolate per il forte vento. La situazione più critica si registra a Stromboli, Ginostra, Panarea, Alicudi e Filicudi. Anche Lipari, Salina e Vulcano sono prive di collegamenti per il mare molto mosso (forza 6-7) che ha bloccato nei porti aliscafi e traghetti. Le scuole anche oggi rimarranno chiuse.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X