L'EPIDEMIA

Ebola, Obama: "La strada per battere il virus è ancora lunga"

Il presidente degli Stati Uniti fa il punto: "Se il problema non si gestisce lì, arriverà da noi. Gratitudine per i medici americani che tornano dall'Africa"

ebola, epidemia, virus, Barack Obama, Sicilia, Mondo

WASHINGTON. «Se non gestiamo questo problema lì, verrà qui», ha detto il presidente Obama riferendosi al virus dell'Ebola in Africa Occidentale. «Ci vorrà del tempo per questi Paesi per controbattere (la diffusione del virus), abbiamo ancora una lunga strada da fare», ha aggiunto, affermando poi che fino a quando l'epidemia non sarà fermata in Africa Occidentale, potrebbero esserci altri «casi individuali in America».

I medici americani che tornano dall'Africa dove contribuiscono a combattere il virus dell'Ebola «meritano la nostra gratitudine e meritano di essere trattati con dignità e rispetto», ha detto il presidente Obama, aggiungendo che «dobbiamo chiamarli per ciò che sono: eroi americani».  «Come i nostri soldati dispiegati in Africa Occidentale, stanno facendo questo per nessun altra ragione che il loro senso del dovere», ha detto ancora il presidente accogliendo alla Casa Bianca alcuni sanitari impegnati nella lotta all'Ebola.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati