moda, musica, posh, stilista, Victoria Beckham, Sicilia, Società
MODA

Victoria Beckham, la migliore stilista tra gli imprenditori inglesi

A 40 anni, cinque figli dal pare solidissimo matrimonio con David Beckham, la ex spice deve il suo successo al fiuto imprenditoriale

LONDRA. La ragazza un tempo nota come 'Posh Spice' svetta in classifica, di nuovo. Ma questa volta Victoria Beckham quarantenne conquista il primo posto in qualità di stilista, promossa al top nella lista degli imprenditori di maggior successo in Gran Bretagna per il 2014. Del resto tra le Spice Girls lei era quella 'elegante'. 'Posh', appunto, l'appellativo che attribuiva proprio a Victoria il 'tocco di classe', nello scatenato quintetto pop che ha fatto furore negli annì90. E lei lo ha fatto fruttare: negli ultimi cinque anni il fatturato della sua casa di moda è passato da un milione a 30 milioni di sterline, il personale da tre a 100 dipendenti. Ma non solo: «È riuscita a costruire qualcosa di reale partendo dalla sua celebrità», ha sentenziato Andrew Saunders, vicedirettore di Management Today, la rivista finanziaria che ne ha pubblicato la lista, basata sulla valutazione della crescita del fatturato e delle creazioni di posti di lavoro in cinque anni, dati combinati con la fortuna personale del soggetto in questione, nel caso di Victoria calcolata attorno ai 210 milioni di sterline.

Così a 40 anni (compiuti lo scorso aprile), cinque figli dal pare solidissimo matrimonio con David Beckham (li chiamano la 'famiglia reale' dello showbusiness inglese), la ex spice deve il suo successo al fiuto imprenditoriale, «acume raffinato» lo definisce Philip Beresford che ha redatto la classifica, con cui è riuscita a scalzare tra i più agguerriti top manager e imprenditori che operano nel Regno Unito e nei settori più svariati, da quello farmaceutico all'immobiliare. Per non parlare della concorrenza 'autoctona', Da Paul Smith a Vivienne Westwood. L'ambizione della ragazza dell'Essex - di poche parole e pochi sorrisi - si è rivelata vincente e alla base di un crescendo di successi: nel 2008 il lancio delle sue creazioni, che nel 2011 sfilavano già in passerella a New York.

Il mese scorso l'attesa inaugurazione della prima boutique monomarca a Londra, con cui è entrata dalla porta principale nel gotha londinese delle griffe: Dover Street, Mayfair. Un evento a Londra, ma Victoria non c'era, in sua vece il marito David: lei era al Palazzo di Vetro, sede delle Nazioni Unite e New York, per tenere un discorso in quanto nuova ambasciatrice Onu per la lotta all'Aids.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati