cavalli, fiere, kermesse, manifestazione, Sicilia, Vita
L'APPUNTAMENTO

Suona la carica per l'equiturismo, cavalli protagonisti alla fiera di Verona

«La manifestazione veronese è la miglior vetrina per la biodiversità del nostro Paese», ha detto Pietro Salcuni, presidente Associazione Italiana Allevatori

ROMA. Una platea di 33 milioni di persone che vanno a cavallo per un settore che nel complesso muove 9 miliardi di euro in Europa. È questo il pubblico di Fieracavalli, la storica manifestazione a tema mondo equestre in programma a Verona Fiere dal 6 al 9 novembre, che conta 116 edizioni. »Oltre quattro generazioni, dunque, è l'origine di Verona Fiere« ha detto il presidente di Veronafiere Ettore Riello, nella presentazione a Roma della kermesse. «Dal 1898 è punto di riferimento - ha sottolineato - per il panorama equestre internazionale grazie al coinvolgimento di sportivi, campionissimi, aziende e appassionati. Quest'anno - ha annunciato - puntiamo sul turismo con il nuovo salone «La Valigia in Sella», un intero padiglione dedicato alle migliori proposte ippo-turistiche. Con 120.000 appassionati in tutta Italia, 7.000 chilometri di itinerari dedicati e un indotto che supera i 900 milioni di euro, il turismo equestre rappresenta un volano fondamentale per la promozione del settore. Sono oltre 4.500 gli agriturismo nazionali impegnati a diffondere la passione per il cavallo».

Nell'edizione 2014 oltre 2.700 cavalli di 60 razze da tutto il mondo, 650 aziende presenti da oltre 25 Paesi, 35 associazioni allevatoriali e quasi 200 iniziative tra gare sportive, esibizioni e convegni. In Italia i »cavalieri« sono 1,5 milioni, mentre gli allevamenti sono 16mila e 50mila gli addetti. «Per la prima volta - ha annunciato il direttore generale di Veronafiere Giovanni Mantovani - ospiteremo la Cavalleria reale del sultanato dell'Oman, ed espositori di Svezia, India e Cina dove è in corso l'Anno del Cavallo».

Tra gli atleti in gara il tedesco Daniel Deusser, campione in carica del circuito indoor, e il cavaliere più medagliato della storia, Ludger Beerbaum. Scommettiamo poi su Roberto Previtali (21 anni) che quest'anno, per la prima volta, fa parte del gruppo degli azzurri che vedremo in campo. «La manifestazione veronese è la miglior vetrina per la biodiversità del nostro Paese - ha detto Pietro Salcuni, presidente Associazione Italiana Allevatori (Aia) - che trova il suo punto di riferimento nel salone Italialleva con 355 con 355 esemplari appartenenti a 7 razze del Libro Genealogico e 16 popolazioni di Registro Anagrafico».

Fieracavalli ha poi rinnovato la Commissione etica sul Benessere Animale, e come annunciato dal vice direttore di Veronafiere Mario Rossini, lancia -insieme ai ministeri della Giustizia e della Salute in collaborazione col Corpo Forestale - il progetto «Oltre le mura» per avvicinare chi è attualmente in carcere al mondo del cavallo e creare prospettive di lavoro a fine pena. Due le ricorrenze storiche celebrate al Gala d'Oro Visions: il bicentenario dell'Arma di Carabinieri, e il centenario della Grande Guerra. «Lo scorso anno - ha concluso Riello - Fieracavalli ha registrato 158mila visitatori provenienti da 80 nazioni; un record straordinario per una manifestazione all'aperto e quindi vincolata dal tempo».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati