MANOVRA

Chiamparino: le Regioni non rifiutano i tagli, ma fatte controproposte

Il presidente della Regioni: stiamo lavorando affinché i risparmi siano compatibili con l'erogazione dei servizi

manovra, regioni, tagli, Sergio Chiamparino, Sicilia, Politica

 TORINO. "Le Regioni non si rifiutano di fare tagli, ma stiamo lavorando affinché i risparmi siano compatibili con l'erogazione dei servizi: oltre una certa misura si rischia di incidere su quelli". Lo ha detto il presidente della Regioni, Sergio Chiamparino, ospite questa mattina a La telefonata di Belpietro su Canale 5.

"Al governo abbiamo fatto delle controproposte - aggiunge Chiamparino - e siamo in attesa di capire se queste controproposte hanno qualche possibilità di essere accettate o meno dal governo". E ancora: "Quando si parla di risparmi bisognerebbe andare di pari passo: le Regioni devono fare la loro parte, ma anche i ministeri la loro. Quello che le Regioni chiedono - ha sottolineato - è di distribuire equamente la spending review”.  "Le province sono state abolite e riorganizzate secondo aree funzionali. Credo che una razionalizzazione si imponga anche per le strutture statali sul territorio, come prefetture e questure”, propone. "Non è che da lì vengano fuori miliardi - aggiunge - ma credo che una razionalizzazione si imponga anche a quel livello e, tra l'altro, renderebbe più funzionali certe strutture".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati