chievo, Juventus, roma, sassuolo, SERIE A, Massimiliano Allegri, rudy garcia, Sicilia, Sport
SERIE A

Juve, Allegri: “Pari amaro col Sassuolo”
Vince la Roma e pensa al Bayern

REGGIO EMILIA. Il pareggio contro il Sassuolo "lascia un po' di amaro in bocca", ma "non pregiudica nulla" per la stagione della Juventus. "Il campionato è ancora molto lungo ed un bilancio di sei vittorie e un pareggio è perfettamente in linea per vincere". Nonostante l'1-1 al Mapei Stadium il tecnico dei bianconeri, Massimiliano Allegri, non si scoraggia e guarda avanti.

Per l'allenatore infatti gli "equilibri non sono cambiati. Siamo ancora a alla settima e ci sono oltre 90 punti in palio - ha spiegato - E' impossibile dire se il campionato sia spostato da una parte o dall'altra. La Juve e la Roma hanno entrambe l'obbligo di cercare di vincere il campionato" e la sfida è ancora aperta.    ''Sapevo delle difficoltà della partita - ha aggiunto commentando la gara col Sassuolo - perché tutti i nazionali erano rientrati giovedì, dopo aver giocato quasi tutti due partite. Inoltre il Sassuolo, pur arrivando da risultati negativi, aveva disputato buone partite nelle ultime uscite". Allegri ha creduto comunque nei tre punti, perché "abbiamo avuto qualche occasione - ha spiegato - ma abbiamo trovato di fronte un ottimo Consigli. Dobbiamo continuare a lavorare per migliorarci ulteriormente''.

La partita comunque "non è stata bella, perché molto spezzettata. Noi abbiamo sbagliato molto davanti al portiere, potevamo fare meglio. Dobbiamo accettare questo pareggio, che ci lascia con l'amaro in bocca. Abbiamo sbagliato molto".

ROMA.  Applausi ai suoi dopo 3 gol e una bella prestazione ma testa già al Bayern Monaco per Rudi Garcia che, parole sue, "non vede l'ora che arrivi martedì". A fare star tranquillo il tecnico della Roma dopo il rotondo 3-0 dell'Olimpico non sono tanto i suoi attaccanti, quanto la concretezza e la convinzione messa in campo all'Olimpico. "Lo avevo detto - le sue parole nel dopo partita - ho piena fiducia nei miei al 100% e lo dimostrano i gol segnati da Mattia e Adem". "La mia di ieri può essere una profezia – aggiunge riferendosi allo "scudetto sicuro" - ma la risposta la darà il campo. Comunque l'atteggiamento avuto col Chievo lo dobbiamo avere sempre se vogliamo puntare in alto non c'è altro da fare. Adesso chiudiamo il libro del campionato e apriamo quello della Champions, martedì c'è il Bayern e sarà un Olimpico di fuoco".

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati