Di Maio: “Deluso dal Parlamento. Non mi sento leader”

Il vicepresidente della Camera: “Uscita dall'euro? Se si fa il referendum voto sì"

camera, euro, m5s, vicepresidente, Beppe Grillo, Luigi Di Maio, Sicilia, Politica

ROMA. ''Non mi sento leader di nulla. Il Movimento sopravviverà finché terrà lontane queste dinamiche''.

Così, in un'intervista alla Stampa, il vicepresidente della Camera Luigi Di Maio (M5S), secondo cui ''bisogna stare di meno in Parlamento. E quando ci siamo usare l'ostruzionismo per ottenere risultati come quelli sui libri scolastici''. Di Maio si dice ''deluso dalla maggioranza che compone'' il Parlamento. ''Funzionerebbe se avessimo dei parlamentari di maggioranza che si sentissero legislativo e non esecutivo di Renzi''.

Sull'uscita dall'euro, ''se riusciamo a fare il referendum voterò sì all'uscita'', afferma Di Maio. ''I Paesi che in questo momento ci stanno rubando le imprese con le delocalizzazioni stampano la propria moneta''. In merito al rapporto con il collega Alessandro Di Battista, ''con 'Dibba' lavoriamo fianco a fianco. È un fratello e uno stakanovista'', dichiara.

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati