alluvione, frane, genova, smottamenti, Sicilia, Cronaca
Sono oltre 150 le criticità rilevate dal Comune di Genova, delle quali 101 non ancora risolte
L'EMERGENZA

Alluvione di Genova, continua la paura: notte con la pioggia ma senza criticità

Piccoli smottamenti o frane, ma non hanno creato problematiche particolari

GENOVA. È stata una notte relativamente tranquilla quella che ha vissuto Genova dopo gli ultimi giorni di angoscia e paura iniziati giovedì sera con l'esondazione dei principali torrenti cittadini che hanno provocato morte e distruzione. Precipitazioni diffuse si sono registrate soprattutto nel ponente di Genova ed in Valpolcevera ma, a parte qualche piccolo allagamento della sede stradale, non hanno provocato particolari problematiche.

La zona in cui è piovuto maggiormente la scorsa notte è quella di Prà dove sono caduti circa 23 millimetri di pioggia ma non si sono verificate emergenze. Vigili del fuoco e polizia municipale insieme alla protezione civile hanno presidiato il territorio pronti ad intervenire. Sono inoltre proseguiti gli altri interventi in città da parte dei mezzi di soccorso iniziati nelle scorse ore. Sono stati registrati anche altri piccoli smottamenti o frane che non hanno però creato problematiche particolari. Stamani il cielo è sereno ma peggioramenti, in base alle previsioni di ieri, sono attesi a partire dalla sera.

I carabinieri hanno arrestato quattro sciacalli che rubavano generi alimentari, detersivi e cosmetici tra gli scaffali dei negozi alluvionati di via Cesarea e via Granello, a pochi passi dalla centrale via Venti Settembre in uno dei punti maggiormente colpiti dal l'esondazione del Bisagno. In manette sono finiti quattro uomini di origini romene di 19, 23, 38 e 51 anni. Dovranno rispondere del reato di furto con l'aggravante dello sciacallaggio.

Proprio per prevenire questo genere di reati e tutelare i commercianti già duramente colpiti dall'alluvione, le forze dell'ordine hanno organizzato servizi di controllo appositi giorno e notte nelle zone più devastate. Dall'inizio dell' emergenza sono già 14, tutti cittadini dell'Est Europa, gli sciacalli finiti in manette.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati