comune, povertà, solidarietà, Sicilia, Economia
BAGHERIA

Allarme povertà, famiglie chiedono aiuto per comprare libri

di
Appello delle associazioni di volontariato all’amministrazione per potere accedere al fondo di solidarietà del sindaco, degli assessori e dei consiglieri

BAGHERIA. A Bagheria numerose famiglie disagiate non possono fare fronte all’inizio dell’anno scolastico dei figli per la mancanza di libri e del materiale scolastico. A seguito di un incontro tra le associazioni di volontariato e l’amministrazione comunale si è giunti alla determinazione che il problema potrebbe essere arginato se si potesse accedere al fondo di solidarietà del sindaco, degli assessori e dei consiglieri comunali che hanno rinunciato al 30 per cento dell’indennità di carica. I problemi delle famiglie disagiate sono stati evidenziati dalla comunità parrocchiale di San Giovanni Bosco, dall’associazione “Agape” e dalla Caritas cittadina.

«Desideriamo che il problema venga colto in tutta la sua gravità sia dalle istituzioni, sia dalla cittadinanza – affermano i volontari – perché questo disagio non è emerso nella consapevolezza dei rappresentanti della scuola e dei servizi sociali». Le associazioni che hanno incontrato gli assessori alla Cultura, Rosanna Balistreri, e alla Solidarietà sociale, Maria Puleo, a più riprese, desiderano che alcuni impegni si concretizzino soprattutto per quanto concerne la dotazione dei libri e del materiale scolastico.

L’assessore Balistreri ha fatto presente che si sta attivando per il servizio trasporto degli allievi. Sulla questione dei libri la volontaria Mimma Cinà ha contattato insieme alla direttrice della Caritas Concetta Testa alcune librerie, e tra queste la libreria Morana che si è resa disponibile a fornire una certa quantità di testi scolastici di scuola elementare e media.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati