Giovedì, 18 Ottobre 2018

Isola delle Femmine, pulizia del litorale
per sensibilizzare i candidati alle elezioni

di

ISOLA DELLE FEMMINE. Hanno organizzato una maxi pulizia del litorale di Isola delle Femmine per sensibilizzare tutte le compagini che si stanno preparando alla campagna elettorale sui temi che stanno veramente a cuore ai residenti, ai turisti e villeggianti che scelgono il comune marinaro per trascorrere le loro vacanze. Sono i componenti del movimento culturale “Isola Libera” che già da qualche tempo ha iniziato una lunga serie di iniziative per fare comprendere a tutti che i primi a sbracciarsi per il proprio paese devono essere gli isolani.

“Non vogliamo trasformarci in movimento politico o entrare nella campagna elettorale – spiega l'ingegnere Michele Crapitti - Stanchi sfiduciati e scettici a causa del ripetersi di chiacchiere, promesse, ed improbabili programmi elettorali sentiti, risentiti e mai attuati, di logiche familistiche locali, che da anni paralizzano il paese, abbiamo iniziato a sbracciarci per fare capire con l'esempio qual è l'unico possibile suo naturale sviluppo del paese: il turismo di qualità”.

E così ieri hanno chiamato a raccolta diversi volontari e hanno pulito gran parte del litorale. Con pale, sacchi e guanti hanno raccolto dall'arenile decine e decine di sacchi di spazzatura. “Un modo concreto per fare capire cosa serve realmente – aggiunge l'ingegnere - qualunque osservatore esterno che visiti il territorio si chiede come sia possibile che un sito come quello di Isola, ricco di attrazioni per la sua naturale bellezza e fruibile per la sua vicinanza alla città ed all’aeroporto, possa essere così maltrattato rendendolo poco accogliente per i turisti ed inospitale per chi ci vive”.

Secondo i rappresentanti del movimento le amministrazioni che si sono susseguite, non hanno compreso che basterebbero alcuni interventi mirati per dare una svolta radicale alla borgata, facendola assomigliare alle vicine Terrasini, Castellammare del Golfo o la ricca e prosperosa San Vito Lo Capo. “Non abbiamo intenzione di proporre candidature interne, per nessuna carica – aggiunge Crapitti – solo la volontà con queste manifestazioni concrete che servono pochi interventi chiave su viabilità, parcheggi, riqualificazione delle coste, rimodulazione della vendita del pescato, valorizzazione immediata dei luoghi, stimolo per i bed & breakfast e le case vacanze, nuovo sistema di raccolta dei rifiuti per rendere il nostro comune uno dei più belli della provincia. Dobbiamo iniziare noi cittadini a dare l'esempio e noi lo stiamo facendo”.

Ignazio Marchese

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X