Venerdì, 23 Febbraio 2018
AUTOMOBILISMO

Rally Golfo di Patti-Tindari, l’uomo da battere è Riolo

Sono 82 i protagonisti annunciati della prima edizione della manifestazione che si disputerà sul versante tirrenico dei monti Nebrodi interessando i comuni di Patti e San Piero Patti

PATTI. Sono pronti a darsi battaglia in 82 nella prima edizione del Rally Day Golfo di Patti-Tindari. La manifestazione, organizzata dalla scuderia New Turbomark, si disputerà sulle strade dei Nebrodi tra i comuni di Patti e San Piero Patti. Riolo il pilota da battere.

Sono 82 i protagonisti annunciati della prima edizione del Rally Day Golfo di Patti - Tindari che si disputerà sul versante tirrenico dei monti Nebrodi interessando i comuni di Patti e San Piero Patti. La manifestazione, organizzata dalla scuderia New Turbomark, si presenta nella sua edizione d'esordio con molti spunti ricchi d'interesse. Davvero invidiabile il nutrito lotto dei partecipanti.

Diversi i nomi di grido che potrebbero aggiudicarsi la vittoria finale. Con il numero uno sulle portiere spetterà a Totò Riolo scendere per primo dalla pedana di partenza. Il campione cerdese sarà al via con una Mitsubishi Lancer Evo 10 di Gruppo N e dividerà l’abitacolo con il palermitano Massimo Alduina. Ben quattro saranno le vetture al via nella stessa categoria di Riolo. A contrastare il favorito ci proveranno, sempre su una Mitsubishi Lancer, i padroni di casa Pino Barbitta e Seby Rottino. Molte le adesioni nella classe Super 1600. Nella lotta per il successo proveranno a dire la loro Andrea Currenti e Saro Siraguasano, Salvo e Claudia Armaleo, Marco Pollara e Giovanni Princiotto tutti della partita con delle Renault Clio.

Sempre nella stessa classe da tenere d'occhio ci saranno Giovanni Celesti e Marco Pollicino. Con una Renault Clio di Gruppo R cercherà di inserirsi nella bagarre per il successo finale la coppia inedita formata dal bresciano Luca Tosini, e dal messinese Peppe La Torre.

In Gruppo A proverà a mettersi in evidenza Carmelo Molica, che dividerà l'abitacolo di una Renault Clio Williams con Tino Pintaudi. Anche nelle classi minori si preannuncia battaglia. La gara entrerà nel vivo domani, quando presso il Municipio di Patti, dalle 15,00 alle 18,30, si terranno le operazioni di verifica tecnico sportiva di equipaggi e mezzi.

Nell’ultimo giorno saranno i tre passaggi sulle speciali di “San Piero Patti” e “Tindari” che incoroneranno il vincitore. L'arrivo sempre Domenica, a Patti nel pomeriggio. La gara assegnerà il Trofeo Agostino Biondo e il Memorial Franco Chambeyront. Informazioni dettagliate sulla manifestazione si potranno avere consultando il sito: www.rallypattitindari.it.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X