Sabato, 22 Settembre 2018

Immobili Ipab, stop a concessioni comodato gratuito

PALERMO. Stop alla concessione in comodato d'suo degli immobili perchè «costituisce un utilizzo non coerente in quanto infruttifero o "addirittura fonte di danno patrimoniale": gli Istituti pubblici di assistenza e beneficienza (Ipab) d'ora in poi potranno vendere i propri beni con l'obiettivo di valorizzare il proprio patrimonio e dunque fare cassa. A dettare le regole è una direttiva della dirigente del Dipartimento Politiche sociali della Regione siciliana, Maria Antonietta Bullara. 


Nella direttiva, trasmessa ai legali rappresentanti degli Ipab, si fa presente che »il governo regionale ha predisposto un ddl di riordino del sistema e di recepimento della normativa nazionale: in attesa dell'approvazione all'Ars del disegno di legge, tuttavia - si legge nella direttiva - occorre definire talune regole necessarie a scongiurare l'improprio utilizzo delle risorse economiche derivanti da possibili alienazioni del patrimonio immobiliare. In base alle nuove disposizioni, ogni Ipab potrà vendere un bene a patto che i proventi siano finalizzati in modo prevalente all'utilizzazione e alla riconversione di strutture strumentali all'attività istituzionale, il ricavato non potrà essere destinato a spese ordinarie di funzionamento e solo il 30% potrà essere utilizzato al ripianamento dei debiti in presenza di un piano di risanamento che preveda il pareggio di bilancio al massimo in tre anni attraverso il contenimento delle spese e l'aumento delle entrate. Ogni alienazione, inoltre, dovrà avvenire tassativamente e inderogabilmente, nel rispetto delle procedure di evidenza pubblica, acquisito il parere di congruità sul valore di vendita rilasciato da una struttura tecnica della pubblica amministrazione.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X