Giovedì, 20 Settembre 2018

Crisi della Regione, l'Anci chiede aiuto a Napolitano

PALERMO. «Un intervento urgente che risolva la grave crisi istituzionale che sta attraversando la Regione Siciliana». Lo invoca Anci Sicilia, con una nota inviata al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e al Governo nazionale. I comuni siciliani lamentano «la complessa situazione
finanziaria regionale e la mancata approvazione di riforme strutturali, quali quelle che interessano l'ordinamento degli Enti locali e la gestione dei rifiuti e delle acque, con pesanti ripercussioni sul sistema produttivo regionale, sui livelli occupazionali e sulla stessa tenuta democratica delle
Istituzioni locali». «Le tante occasioni in cui, con spirito di collaborazione tra i diversi livelli istituzionali, si è tentato di avviare un dialogo non hanno prodotto esiti - ha detto Leoluca Orlando,
Presidente dell'Anci Sicilia - e anche le proposte contenute nel documento programmatico approvato dall'Assemblea Generale dei Comuni Siciliani del 5 maggio 2014, quale contributo organico per individuare soluzioni alle criticità regionali, non hanno avuto alcun riscontro».
«Allo stato attuale la situazione, in conseguenza della mancata erogazione delle risorse finanziarie destinate ai Comuni, appare ancora più drammatica - conclude nella lettera Orlando - e tutto questo sta compromettendo lo svolgimento di funzioni pubbliche fondamentali rendendo impossibile l'approvazione dei principali strumenti finanziari».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X