Giovedì, 20 Settembre 2018

Condannati ma in servizio al 118, a rischio in cento

Trecento dipendenti della Seus hanno riportato sentenze per vari reati: dal concorso in associazione mafiosa allo stupro
Sicilia, Cronaca

PALERMO. Oltre trecento condannati in via definitiva ma ancora in servizio. Come dire: un dipendente su dieci del 118 in Sicilia ha subìto condanne più o meno gravi. Completato il monitoraggio avviato mesi fa dal direttore generale Angelo Aliquò, i risultati sono ancora più sorprendenti dei «sospetti» da cui si era partiti.
Trecentoquattro condannati su 3.270 lavoratori della Seus, fra 80 e 100 di questi dipendenti potrebbe scattare il licenziamento. Ogni singola posizione è vagliata dall’azienda, entro un paio di settimane partiranno le contestazioni ufficiali.



ALTRE NOTIZIE NELLE PAGINE DEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X