Mercoledì, 14 Novembre 2018

Palermo, Ersu vara le borse di studio: domande entro il 15 settembre

PALERMO. Il commissario ad acta dell'Ersu di  Palermo, Filippo Castiglia, ha disposto la pubblicazione del  bando di concorso per l'attribuzione di borse di studio e  servizi per il diritto allo studio universitario per l'anno  accademico 2014/15. Il bando è già disponibile sul sito  www.ersupalermo.gov.it e la scadenza per l'invio della richiesta  è il 15 settembre 2014 (ore 14). La procedura è totalmente ed  esclusivamente online. Il numero delle borse di studio sarà  stabilito - così come avviene anche negli altri enti - in base  al finanziamento proveniente dalla tassa per il diritto allo  studio (pagata dagli studenti), dal ministero dell'Università  (fondo integrativo nazionale), da eventuali risorse dell'ente. I  posti letto messi a concorso sono 680 e saranno assegnati presso  le residenze: Santi Romano, San Saverio, Casa del Goliardo,  Schiavuzzo, Biscottari e SS. Nunziata.    


Destinatari del bando gli studenti che si iscriveranno per  l'anno accademico 2014/15 all'Università di Palermo, ad altri  istituti universitari statali o non statali legalmente  riconosciuti, compresi Conservatori di musica e Accademia delle  belle arti operanti in Sicilia occidentale. Per gli studenti di  primo anno i requisiti di merito sono valutati ex post, all'atto  dell'erogazione della seconda rata della borsa di studio,  valutando il raggiungimento di appositi crediti formativi per il  corso universitario frequentato. Agli studenti iscritti ad anni  successivi al primo viene, invece, richiesto un numero minimo di  Cfu (crediti formativi universitari) già al momento della  domanda. I limiti per partecipare al concorso (redditi posseduti  nel 2013) sono: Iseeu (reddito) 20.956; Ispeu (patrimonio)  35.364. La borsa di studio varierà in base a reddito e  patrimonio posseduto (da ciò dipenderà anche il numero totale di  borse erogate) e verrà liquidata in due rate (la prima a  dicembre 2014). Previste riserve speciali per stranieri  provenienti da alcuni paesi extracomunitari; orfani di vittime  del lavoro; stranieri figli di emigrati siciliani; orfani di  vittime di mafia; vittime dell'usura e/o figli di vittime  dell'usura; residenti nelle isole minori siciliane; orfani che  sono stati ospiti in una struttura di accoglienza.    


Sono previsti anche contributi (fino a un massimo di 280):  per cause eccezionali; per studenti portatori di handicap; per  mobilità internazionale. Entro il 31 ottobre 2015 potranno  essere presentate richieste anche per ulteriori tipologie di  benefici: cause eccezionali; portatori di handicap; acquisto di  attrezzature sanitarie o didattiche riservate a studenti  portatori di handicap; per mobilità internazionale (fino a un  massimo di seimila euro ciascuna). 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X