Venerdì, 16 Novembre 2018

Tangenti sui debiti della Regione,
in un dossier tutti i retroscena

Un dossier della commissione interna di indagine dell’assessorato all’Economia inviato alla Procura della Corte dei Conti per segnalare irregolarità su una delle operazioni più costose della storia recente
Sicilia, Cronaca

PALERMO. «Vengono evidenziate posizioni di conflitto di interessi della banca Nomura, che dapprima viene individuata come advisor dalla Ragioneria generale della Regione senza adozione di formali procedure di evidenza pubblica e poi diviene controparte per la conclusione di operazioni finanziarie»: è il passaggio cruciale del dossier che la commissione interna di indagine dell’assessorato all’Economia spedì alla Procura della Corte dei Conti per segnalare irregolarità su una delle operazioni più costose della storia recente.
Era l’ottobre del 2012 e la commissione creata dall’allora assessore Gaetano Armao scavò in un business maturato fra il 2005 e il 2006, quello della ristrutturazione dei debiti della Regione. Il governo Cuffaro provò ad alleggerire le rate dei mutui procurandosi denaro da «scommesse» finanziarie curate da una banca. 


ALTRE NOTIZIE NELLE PAGINE DEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X