Martedì, 25 Settembre 2018

Catania, tenta abusi su connazionale: fermato romeno

CATANIA. Un romeno si 29 anni, Adrian Muti, è stato fermato a Catania dai carabinieri, su disposizione della procura, con l'accusa di aver tentato di violentare una connazionale ventitreenne che abita in un campo nomadi della città. È accusato di lesioni personali e violenza sessuale. L'uomo è stato rinchiuso nel carcere di Piazza Lanza. Le indagini sono scattate dopo la denuncia della vittima. 
I fatti risalgono al 13 aprile scorso, quando la donna, insieme con il marito, era giunta nel campo nomadi per festeggiare il compleanno della madre. L'uomo, approfittando della confusione, avrebbe strattonato la connazionale costringendola, con calci e pugni, ad entrare nella sua baracca con l'intenzione di violentarla. La vittima si sarebbe opposta e avrebbe urlando, attirando così l'attenzione degli invitati.  Il marito e il cognato della ventitreenne sarebbero immediatamente intervenuti ingaggiando con il ventinovenne una breve colluttazione al termine della quale avrebbero fatto divincolare la vittima, che è stata soccorsa in ospedale, dove le fu riscontrato un trauma cranico minore ed escoriazioni all'addome giudicate guaribili in cinque giorni.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X