Mercoledì, 21 Novembre 2018

Berlusconi assolto, Schifani: «Ma non è più azionista di maggioranza del centrodestra»

Il presidente di Ncd: gioisco per la sentenza, ora Forza Italia decida se vuole far parte del nuovo progetto politico moderato e di governo
Sicilia, Editoriali

«Una sentenza non sposta indietro le lancette della storia, né tantomeno quelle del centrodestra». Renato Schifani, senatore e presidente di Ncd, ha gioito per l'assoluzione di Silvio Berlusconi - «un punto fermo nella ventennale guerra giudiziaria che ha accompagnato la sua parabola politica» - ma, a quanti hanno già prefigurato scenari da «ritorno al futuro», risponde: «Se qualcuno pensa che questo verdetto ci restituisca Berlusconi nuovamente leader incontrastato del centrodestra, magnete attorno al quale ricostruire un'alleanza politica vincente e alternativa alla sinistra, si sbaglia».

SEMPRE CONVINTI, ALLORA, CHE L'EX CAVALIERE DEBBA FARE UN PASSO INDIETRO?
«Sì, ma non nel senso di ritirarsi a vita privata. Sono convinto che Berlusconi possa ancora dare al centrodestra e contribuire in maniera importante a scrivere le prossime pagine della politica italiana, ma rivestendo un nuovo e diverso ruolo, da aggregatore di un'alleanza politica nella quale lui non sarà più l'azionista di maggioranza. Del resto lo dicono anche i risultati elettorali».

L’INTERVISTA COMPLETA SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X