Domenica, 18 Novembre 2018

VOCI DALLE CITTA'. La giungla delle erbacce e le potature assenti a Palermo

RIFIUTI
PERIFERIE SOMMERSE
Emergenza rifiuti a Palermo, da Sferracavallo al centro città. A segnalare il problema è Pasquale Mansueto, che ha inviato questa immagine a postaweb@gds.it. «I disagi evidenti nelle foto riguardano la zona di Sferracavallo, via Lanza di Scalea e via dei Nebrodi, zona nord della città. Che sta succedendo? - si chiede il lettore -. Ennesima mancanza di mezzi?».

VIA ALTOFONTE
Volevo segnalare la presenza di cumuli di spazzatura lunga la via Altofonte da almeno dieci giorni. Poi pretendono il pagamento della Tari e Tasi. È una vergogna!
ANGELO PUGLISI

BORGO NUOVO
La situazione dei rifiuti in città sta pericolosamente precipitando. Non sappiamo più come venirne fuori. Venite in periferia, per esempio a Borgo Nuovo. C’è il caos più totale e con il caldo non ce la facciamo più.
SMS FIRMATO
Dalla fine di febbraio si aspetta la firma del contratto di servizio tra Comune e Rap. È stata approvata in consiglio la modifica dello Statuto. Adesso il contratto approda a Sala delle Lapidi. Non appena verrà approvato, permetterà all’azienda di ampliare il parco mezzi attraverso bandi di gara per l’acquisto di nuovi compattatori e spazzatrici, ma non solo. Si ipotizzano servizi aggiuntivi, come il ritorno del «porta a porta» per tutti per il prelevamento degli ingombranti, la possibilità di rimuovere gli sfabbricidi e, più in generale, una vera e propria rivoluzione dei dipartimenti. Obiettivo: migliorare il servizio a 360°. L’iter che va a rilento, dunque, non fa altro che posticipare questa riforma.

DISERBO
Erbacce e degrado in via Giotto a Palermo. Lo segnala Giorgio Falgares a postaweb@gds.it. «Il marciapiede non è più percorribile - dice il lettore - per la presenza di sterpaglie e rifiuti. Spero che gli operatori della Rap possano intervenire presto».

Cinque nuovi decespugliatori in azione, ma rimangono i disagi. Sale a 13 il numero dei macchinari utilizzati dalla Rap per effettuare gli interventi di diserbo, mentre restano insufficienti le risorse per i mezzi di trasporto del personale, in attesa della firma del contratto di servizio. «Si stanno mettendo gradualmente in funzione i cinque decespugliatori acquistati dall'azienda, distribuendoli fra le otto squadre. Con l'arrivo dei nuovi mezzi - spiega Aldo Serraino, dirigente del settore Igiene del suolo e Pulizia caditoie -, si cercherà di costituire un maggior numero di squadre, ma ci sono limitazioni nei mezzi di trasporto».

LAVORO
CENTRI PER L’IMPIEGO
I centri per l impiego sono inutili, non c’è occupazione, sono vuoti perché mancano le opportunità lavorative, e strapieni di impiegati annoiati. A Reggio Calabria siamo disperati grazie a una classe dirigente che ha rubato tutto fino a raschiare il fondo e i commissari non hanno risolto i problemi. Noi adulti disoccupati e non i giovani siamo il problema da risolvere.
SMS FIRMATO
In Sicilia l’assessorato regionale al Lavoro sta lavorando ad una rimodulazione del servizio offerto dai centri per l’impiego. A partire dall’ingresso di soggetti privati, accreditati, che serviranno il pubblico migliorando e potenziando l’offerta stessa dei centri. Di lavoro ci occuperemo oggi a Ditelo a Rgs.

POTATURE
VIA CARTAGINE
Segnalo che in via Cartagine, altezza n.22, ci sono 5 alberi alti circa 20 metri di cui uno apparentemente fradicio, che possono costituire pericolo in caso di forte vento.
VINCENZO PRATO

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X