Martedì, 25 Settembre 2018

Prepensionamenti per risparmiare La Regione vuole congelare gli effetti della riforma Fornero

Sicilia, Politica

PALERMO. Prepensionamenti per alleggerire gli organici della Regione. Dopo i rilievi della Corte dei Conti sul numero elevatissimo di dipendenti e sui costi ormai insostenibili (un miliardo all’anno, precari esclusi), Crocetta è pronto a inserire in Finanziaria una norma che permetterebbe di congelare gli effetti della riforma Fornero per un triennio.
Prevede, in estrema sintesi, che per il prossimo triennio si potrà andare in pensione con i requisiti in vigore prima della riforma Fornero, che nel 2012 ha alzato a livello nazionale l’asticella sia dal punto vista anagrafico che contributivo. Dunque, col congelamento, si potrà lasciare gli uffici a 65 anni di età invece che 66 e 3 mesi o con 40 anni di contributi invece che 42. E si potrà andare in quiescenza anche se la somma fra i due valori farà 97: quindi con almeno 61 anni di età e 36 di servizio.
Potrebbero lasciare oltre 1.300 dipendenti su 20 mila. La norma servirà solo a svuotare gli uffici perchè chi lascia non potrà essere sostituito, nemmeno dai precari in via di stabilizzazione: si abbasserà quindi il numero di posti in piante organica.


ALTRE NOTIZIE NELLE PAGINE DEL GIORNALE DI SICILIA OGGI IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X