Martedì, 25 Settembre 2018

Ex sportelli multifunzionali, bando per riassorbire i 1.700 operatori

Sicilia, Cronaca

PALERMO. Tornano al lavoro 1.400 ex dipendenti di enti di formazione finiti in inchieste giudiziarie o in crisi finanziaria, mentre per altri 1.700 operatori del settore, esperti in politiche del lavoro ma rimasti senza impiego, scatta la corsa a un contratto a tempo determinato al Ciapi di Priolo grazie a un concorso pubblico che comunque garantirà loro priorità nell'assunzione.
Sono le due iniziative varate dal presidente della Regione, Rosario Crocetta e dall'assessore alla Formazione, Nelli Scilabra, per salvare i lavoratori della formazione rimasti senza occupazione. Il primo bacino riguarda gli ex dipendenti degli enti in crisi, che saranno impiegati nel cosiddetto progetto Prometeo al Ciapi di Priolo. In sostanza l'ente regionale sostituirà a livello amministrativo i vecchi enti e consentirà di portare avanti i corsi già finanziati, che saranno svolti, per risparmiare, presso enti pubblici e scuole. Giuseppe Raimondi della Uil Scuola ha comunicato che «è stato registrato dalla Ragioneria centrale del dipartimento Istruzione e Formazione il decreto di finanziamento per il progetto Prometeo». A disposizione ci sono oltre 30 milioni di euro che serviranno per sette mesi di lavoro.


UN SERVIZIO NELLE PAGINE DEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X