Mercoledì, 21 Novembre 2018

Palermo, Villa Sofia: "Enac dia ok all'elisuperficie"

PALERMO.  Il Trauma Center di Villa Sofia rischia di essere «declassato» e perdere il ruolo di hub principale per le province di Palermo e Trapani, se non si doterà al più presto dell'elisuperficie per il 118. Lo sostiene in una nota l'azienda ospedaliera Villa Sofia-Cervello: «Per procedere alla realizzazione dell'elisuperficie serve il via libera dell'Enac, che tarda ad arrivare, malgrado i solleciti da parte dei vertici dell'azienda».    
«La realizzazione della struttura - dice il commissario straordinario di Villa Sofia-Cervello, Ignazio Tozzo - rappresenta un passaggio fondamentale per potenziare e valorizzare l'area di emergenza dell'azienda. L'auspicio è che la collaborazione fra istituzioni diverse, da noi avviata, raggiunga al più presto l'esito sperato e che il Trauma Center, e con esso tutta la struttura ospedaliera, possa compiere un salto di qualità».  
 «Il problema - aggiunge il direttore sanitario Salvatore Requirez - è complicato, a volte, da un lento raccordo fra i vari soggetti preposti. Villa Sofia ha tutti i requisiti per disporre di questa struttura. Siamo fiduciosi che l'Enac darà seguito alla nostra richiesta con la celerità che merita».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X