Martedì, 13 Novembre 2018

Schumacher, parla il neurochirurgo: "Segnali positivi di risveglio, ma occorre ancora cautela"

Sicilia, Mondo

ROMA.  La ripresa di Michael Schumacher dimostra che la condizione di coma iniziale in cui versava «non era irreversibile» ed è di «fondamentale importanza che abbia iniziato a mostrare segnali di una ripresa della coscienza».     
A sottolinearlo è Giulio Maira, direttore dell'Istituto di Neurochirurgia dell'Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma, rilevando come sia tuttavia ancora troppo presto per poter fare delle previsioni in merito all'evoluzione delle condizioni del campione e sia dunque necessaria cautela.    
«È l'inizio di un risveglio - ha affermato Maira, commentando l'uscita dal coma di Schumacher e le dimissioni dall'ospedale di Grenoble - e speriamo si possa arrivare ad un risveglio ed una ripresa completi, ma questo lo si potrà sapere solo con il tempo. Il primo segno importante e basilare per ogni successivo miglioramento è, però, la ripresa della coscienza che, nel caso di Schumacher - ha concluso il neuropsichiatra - lascia dunque ben sperare».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X