Lunedì, 19 Novembre 2018

VOCI DALLE CITTA'. In via Saline «parcheggiano»... le discariche

DISCARICHE
In via Archimede e piazza della Pace si verifica ancora l’abbandono di rifiuti ingombranti.
MAURIZIO CASTAGNETTA

DISCARICHE
Il parcheggio di via Saline è invaso dai rifiuti. Si tratta di uno spettacolo indecoroso, oltre che maleodorante, e pericoloso per la salute e l'incolumità degli abitanti della zona.
LAURA ALLEGRA

DISCARICHE/2
Il posteggio di via Saline, a Mondello, è diventato il posteggio della «munnizza».
SMS FIRMATO
La Rap replica che piazzetta della Pace è un sito conosciuto sia dall’azienda, sia dalle autorità di vigilanza e di controllo del territorio perchè è un luogo perennemente oggetto di abbandono di rifiuti di ogni tipo, ingombranti e non. Rap interviene periodicamente per bonificare il sito ma gli interventi vengono tutte le volte vanificati in tempi brevi. La strada verrà inserita nuovamente in programma. Per quanto riguarda il parcheggio di via Saline il dipartimento raccolta differenziate interverrà oggi per lo svuotamento dei cassonetti. Intanto, si attende sempre la stipula del contratto di servizio tra Rap e Comune, che permetterà all’azienda di acquistare nuovi mezzi e ampliare la sua capacità d’intervento: al momento è fermo nella Ragioneria comunale e non sarà approvato prima dell’estate.

RACCOLTA
Cumuli di immondizia all'esterno del mercato ortofrutticolo. Non esistono pulizie straordinarie, chi sporca, continua a farlo tranquillamente, mentre nessuno effettua la pulizia.
GIOVANNI PULEO

RACCOLTA/2
Da giorni giacciono sul marciapiedi di via Montepellegrino, all’altezza del mercato ortofrutticolo, rifiuti e sporcizia di ogni genere, compresa frutta marcia che fa da biglietto da visita soprattutto per i turisti e ospiti del vicino hotel.
NINO AIELLO

SEMAFORI
Credo che potrebbe essere un’idea quella di sincronizzare i tre semafori che si trovano nella parte alta di viale Lazio. Infatti, ho la palese impressione che il gran traffico che si crea in quella strada sia provocato, oltre dalle macchine che si trovano quasi sempre posteggiate in doppia fila (e rimangono il più delle volte impunite), anche dal fatto che i semafori cambiano senza un criterio intelligente. Se fossero, invece, regolati in modo che il primo cambi qualche attimo prima del secondo, e quest'ultimo qualche secondo prima del terzo, allora si potrebbe circolare un po’ meglio anche nelle ore di punta. Mi chiedo: è un’operazione così costosa e difficile quella di sincronizzare un paio di semafori?
ALBERTO OCCHIPINTI
Nel corso della trasmissione, Ditelo a Rgs, l’assessore comunale alla Mobilità, Giusto Catania, su viale Lazio ha affermato: «Stiamo prevedendo un intervento sulla viabilità della strada, perché vorremmo evitare che la chiusura di piazzale Einstein, a causa dei lavori per il tram, avesse effetti negativivi su viale Lazio, creando un sovraccarico di auto. Il progetto è in fase di realizzazione».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X