Martedì, 13 Novembre 2018

San Cataldo, 50 precari stabilizzati al Comune

SAN CATALDO. Il segretario della Cisl - Fp delle tre province, Caltanissetta Agrigento ed Enna Gianfranco di Maria, dopo che i 50 precari stabilizzati, in forza a Palazzo delle Spighe, hanno firmato i nuovi contratti che porteranno l'aumento del monte ore, dalle attuali 24 a settimana a 28 ore, fino ad arrivare al 2016, quando le ore saliranno a 32. Di Maria, afferma che il commissario straordinario, Licia Donatella Messina, ha fatto il possibile per poter aumentare le ore di lavoro ai precari, ma, il problema più che tecnico è politico e toccherà alla nuova amministrazione che si insedierà dopo le elezioni di domenica risolvere una volta per tutte questo disagio che colpisce i 50 precari stabilizzati, i quali nonostante lavorino per l'amministrazione da circa 20 anni, non vedono prospettive rosee per il loro futuro lavorativo. Molti di loro infatti, sono monoreddito con famiglie a carico, l'aumento orario prospettato dagli uffici comunali, non sarebbe sufficiente per far fronte alle esigenze degli impiegati. Il sindacalista, pur non essendo contento dell'aumento a 32 ore in due anni, riconosce, la buona volontà del commissario straordinario Messina, che si è impegnata molto per cercare di migliorare la posizione lavorativa dei dipendenti comunali pur non avendo l'autonomia necessaria per poter concedere qualche ora in più.
"I dipendenti stabilizzati hanno firmato un contratto che porta il monte ore a 32 in due anni - dice il sindacalista - noi chiediamo che la nuova amministrazione, che verrà eletta, faccia un atto di coraggio e porti da subito il monte ore a 32 settimanali. Solo in tal modo potremo offrire maggiori servizi alla cittadinanza e rendere efficienti i nostri uffici. L'integrazione oraria dei precari stabilizzati, passa dal disinteresse che le precedenti amministrazioni hanno dimostrato verso il problema da circa un ventennio. Una "pesante" eredità, che la nuova giunta che verrà eletta domenica, troverà dopo l'insediamento e dovrà affrontare insieme agli altri problemi riguardanti il sociale che affliggono San Cataldo. Bisognerà trovare il modo di aumentare le ore di lavoro e noi siamo disponibili fin da ora per sederci intorno ad un tavolo per una contrattazione sindacale che soddisfi una volta per tutte i bisogni dei dipendenti comunali. Ci sembra legittimo e giusto, visto che molti lavorano in Comune da circa 20 anni, senza avere la possibilità di un aumento orario degno, che possa portare qualche euro in più nelle loro tasche. Noi siamo sempre disponibili ad un confronto per migliorare le condizioni di lavoro di questi individui, i quali meritano di potar programmare il loro futuro già dal prossimo lunedì".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X