Venerdì, 16 Novembre 2018

Formazione: ecco le imprese, scatta la riforma

I nuovi corsi al via entro otto mesi, i fondi agli studenti chiamati a scegliere come spenderli. Ridotto il budget di un centinaio di milioni, accanto ai vecchi enti adesso ci sarà spazio per le università e le aziende private
Sicilia, Cronaca

PALERMO. Firmato il primo decreto, scatta la riforma della formazione professionale. La Regione riduce di un centinaio di milioni il budget al settore e decide di puntare su un sistema che mette insieme vecchi enti, università e imprese. Il via ai primi corsi entro 8 mesi, nell’attesa verrà rifinanziata una parte di quelli tradizionali.
Nel decreto appena firmato l’assessore Nelli Scilabra e la dirigente Anna Rosa Corsello tracciano le linee della riforma: si punterà sui voucher formativi e su un nuovo catalogo di corsi. E si parte subito in via sperimentale con un finanziamento di 43 milioni. La novità è che i fondi non andranno agli enti ma agli studenti, che poi li spenderanno per frequentare i corsi. 


UN SERVIZIO NELLE PAGINE DEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X