Mercoledì, 19 Settembre 2018

Palermo, furto di rame nell'ex caseifico confiscato a Messina Denaro

PALERMO. Sorpresi a rubare materiale ferroso e cavi in rame nell'ex caseificio Provenzano di Giardinello, stabilimento confiscato al boss latitante Matteo Messina Denaro, sotto amministrazione giudiziaria, ma chiuso, dove lavoravano 57 dipendenti. A finire nei guai sono stati tre romeni, di cui uno residente a Partinico (Florin Marius
Brunchea, 26 anni) e gli altri ad Alcamo (Marius Ursache, 23 anni, e Filip Florin, 20 anni).
I carabinieri della stazione di Montelepre erano stati chiamati da personale del Comune che aveva notato movimenti strani nei pressi dell'opificio in disuso. Intervenuti, hanno
trovato i tre con le cesoie in mano mentre erano già stati portati via 800 chili di rame.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X