Mercoledì, 14 Novembre 2018

Rosa a caccia degli ultimi record

PALERMO. Il futuro? Può aspettare. Nonostante la promozione in serie A sia da tempo in cassaforte il Palermo non smobilita, non sperimenta, non cambia e non regala nulla agli avversari. Almeno per ora. Almeno oggi a Cittadella, dove affronterà la squadra forse più in forma del campionato. Reduce da quattro vittorie consecutive (l'ultima a Trapani) e protagonista di una clamorosa rimonta. Se il campionato finisse oggi i veneti sarebbero salvi ma il vantaggio nei confronti delle due squadre che giocherebbero il play out (Varese e Novara) è minimo. Affrontare oggi i rosa per loro sarà la consueta partita della vita. Vincere qualcosa da tramandare ai posteri.
Iachini non cambia perché vuole finire imbattuto (il Palermo è l'unica squadra professionistica italiana a non avere perso nel 2014), la festa del «Barbera» lo ha toccato, le lacrime sono state come una promessa. Iachini ha insomma ancora «fame di gloria» e qualche traguardo da centrare prima delle vacanze. Primo tra tutti quello degli ottantacinque punti per passare alla storia. Ne mancano sei, sette per ritrovarsi solo in vetta. Il Palermo può fare meglio della Juve di Del Piero e Buffon, ma anche di Sassuolo e Chievo.


UN SERVIZIO NELLE PAGINE SPORTIVE DEL GIORNALE DI SICILIA OGGI IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X