Venerdì, 21 Settembre 2018

Un 'Gps' ricostruisce l'albero genealogico

LONDRA.  Scoprire le proprie origini tornando indietro di mille anni nella discendenza familiare: secondo un gruppo di ricerca britannico è possibile grazie a un test che analizza il Dna e lo confronta con le aree geografiche in cui le popolazioni hanno vissuto, in certi casi risalendo perfino alla tribù o al villaggio di provenienza.     Il test, descritto sulla rivista Nature Communications, si chiama Geographic Population Structure (Gps) ed è stato messo a punto da Eran Elhaik, dell'università britannica di Sheffield. Il metodo consente di legare le caratteristiche genetiche al territorio di appartenenza,  seguendo anche i possibili spostamenti compiuti da una etnia o un gruppo umano nei secoli, per esempio dopo migrazioni o guerre. Secondo Elhaik, il suo 'Gps' può essere usato da chiunque in ogni parte del mondo, sebbene ci possano essere margini di errori quando i nonni arrivano da due zone completamente diverse.    Lo studio dell'Università di Sheffield ha però sollevato qualche perplessità da parte di altri ricercatori. Mark Thomas, professore di genetica all'University College London, lo ha definito «una tecnica interessante ma molto rudimentale».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X