Domenica, 18 Novembre 2018

Ecuador, aule didattiche col film su Falcone

PALERMO. Sei aule didattiche, di cui una allestita a biblioteca, una serra, un laboratorio di meccanica, un campo sportivo polivalente (realizzato con un progetto finanziato dalla Presidenza della Regione Siciliana), ed altre due aule scolastiche ancora da realizzare. E’ questa la nuova area didattica del progetto “Soñando por el cambio” che si sta realizzando a Santo Domingo de los Tsachilas, in Ecuador, e che sarà dedicata a Giovanni Falcone, Francesca Morvillo e agli uomini della scorta morti nella strage di Capaci. Con la proiezione nelle scuole italiane del cortometraggio “Convitto Falcone” - che l’ENGIM ha organizzato insieme alla Fondazione “Giovanni e Francesca Falcone”, alla casa di produzione Arbash e al Convitto Nazionale Giovanni Falcone – sono già stati raccolti, ed inviati in Ecuador, 15 mila euro, che serviranno a completare i lavori in questo centro giovanile gestito dai Giuseppini del Murialdo. “Il complesso  sportivo che stiamo costruendo adesso è solo una parte di quello che noi vogliamo intitolare a Giovanni Falcone – spiega padre Sereno Cozza, responsabile del centro di Santo Domingo -. Abbiamo visto il film a lui dedicato nel ventesimo anniversario della sua morte e ci siamo resi conto che questa realtà italiana si sta ripetendo non solo quì, ma un po' in tutta l’America Latina. C’è bisogno di giudici che lottino per la giustizia, e che sconfiggano tutte le mafie che annientano la gioventù – continua padre Sereno -. Noi vogliamo che tutti sappiano che la vita si conquista lottando liberamente per la giustizia e la solidarietà. Un ringraziamento speciale a tutte quelle persone che in Italia si stanno dando da fare per raccogliere fondi e a tutte quelle che hanno contribuito. Speriamo tanto che questo centro diventi per loro motivo di orgoglio”. Il cortometraggio, realizzato da Pasquale Scimeca e tratto dal racconto "La mia partita" di Giuseppe Cadili, è stato presentato nel 2012 tra gli «Eventi speciali» alla 69 edizione della Mostra del Cinema di Venezia, il film continuerà anche nei prossimi mesi ad essere proiettato nelle scuole di tutta Italia, dove ha riscosso attenzione e interesse da alunni ed insegnanti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X