Lunedì, 24 Settembre 2018

Serie A, volano Inter e Milan

I rossoneri battono 3 a 0 il Livorno, i nerazzurri superano il Parma. Belle vittorie per il Sassuolo e per il Cagliari
Sicilia, Sport

ROMA. L'Inter si fa un super regalo pasquale  vincendo 2-0 a Parma e mettendo cinque punti di vantaggio sulle  inseguitrici nella rincorsa per l'Europa League. La  qualificazione nearazzurra comincia a prendere forma mentre alle  sue spalle sale con autorità il Milan, che regola 3-0 un fragile  Livorno ottenendo la quinta vittoria consecutiva. Il Napoli  perde l'ennesima chance di continuare a sperare nel secondo  posto non riuscendo ad andare oltre il pari in casa  dell'Udinese: nel posticipo di Firenze, big match della serata,  alla Roma basterà un pari per blindare il secondo posto e la  Champions diretta. Spettacolari colpi di scena all'Olimpico con  Lazio e Torino che si rincorrono fino al 3-3 in recupero che non  serve a nessuno, la qualificazione europea infatti si allontana  decisamente.    


Continua a volare il Verona che, nel derby delle sorprese del  campionato, batte 2-1 in trasferta l'Atalanta col gol n.18 di  Luca Toni mentre bel colpo del Cagliari che si toglie la  soddisfazione di battere fuori il Genoa in rimonta con Sau e  Ibarbo.  È una giornata che rimescola le carte anche in zona  salvezza: il Catania batte 2-1 una Samp ormai in vacanza e,  soprattutto, il Sassuolo ottiene tre punti pesantissimi vincendo  in casa del Chievo e inguaiandolo. Ora, in attesa di  Juve-Bologna, ci sono cinque squadre in sette punti. Se Catania  e Livorno sembrano messe male, le altre tre sono distanziate da  appena due punti.   Il Napoli fa harakiri nonostante il 13/o gol di un sempre  positivo Callejon e si fa raggiungere dall'Udinese per un errore  di Reina, anche se l'azione è viziata da un fuorigioco messo in  luce dal replay e difficile da indovinare in diretta. Giochi  quindi ormai fatti con Juve e Roma ai primi due posti.    


Si infiamma la corsa per i due posti disponibili per l'Europa  League (il terzo è comunque della Fiorentina) in una giornata  contrassegnata da quattro vittorie esterne. Uno lo prenota  l'Inter vincendo a Parma in una gara complicata: Cassano sbaglia  un rigore anche per merito di Handanovic, legni di Cambiasso e  Lucarelli, espulsione per somma di ammonizioni di Paletta,  immediato gol di Rolando e bis finale di Guarin. Il Parma viene  quindi raggiunto dal Milan che segna il primo gol con Balotelli  che è viziato da un fallo su Castellini, poi i rossoneri  legittimano la vittoria con una prodezza di Taarabt e sigillo  del redivivo Pazzini. Follie e prodezze all'Olimpico: alla Lazio  non bastano il gol-vendetta di Mauri dopo le polemiche con  Meggiorini e una doppietta di Candreva (a quota 11) visto che il  Toro rischia di vincere con l'ex romanista Tachtsidis e il 20/o  gol di Immobile: il pari allontana però  entrambe  dall'Europa.     Vibrante la corsa per la salvezza: il 13/o gol di Berardi fa  male al Chievo che sembrava ormai salvo, ora invece dovrà  penare fino all'ultimo per togliersi dai guai. Se la lotta in  testa è virtualmente chiusa,  il campionato regalerà tante  altre emozioni nelle ultime quattro giornate visto lo  scoppiettante ritmo dei turni recenti. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X