Domenica, 18 Novembre 2018

Prova costume, conto alla rovescia In Sicilia nuovi trattamenti estetici

Nell’Isola è ora disponibile il programma T-Shock 31, che aiuta a disintossicare il fisico grazie a una gelatina preparata con 31 piante officinali e alcune bende intrise di sali

PALERMO. Si avvicina l’estate e molte donne sentono l’esigenza di togliersi qualche chilo di troppo accumulato durante l’inverno. Tra massaggi ed esercizi in palestra, nascono anche nuovi trattamenti estetici per aiutare a vincere la sfida. In Sicilia, per esempio, è arrivato il programma T-Shock 31, che aiuta a modellare e disintossicare il fisico attraverso una gelatina preparata con 31 piante officinali e alcune bende che fasciano il corpo con sali e assorbono i liquidi in eccesso.
Il programma è disponibile nei centri di estetica siciliani da poco meno di un mese e c’è già chi ha provato a testarne i benefici. Tra questi la perdita di vari centimetri in tutte le parti del corpo e che vengono indicati dalle misurazioni fatte prima e dopo il trattamento. «I risultati ci sono e noi abbiamo potuto costatare la validità del metodo sulle nostre pazienti – spiega il proprietario del centro ”Senso estetico” di Trapani, Giacomo Novara -. Il T-shock 31 non è un trattamento invasivo e non si effettua con macchinari. Inoltre c’è la possibilità di essere rimborsati se in una sola seduta non si perdono almeno 20 centimetri in totale, sommando ciò che si è perso in ogni parte del corpo». Ma occorre seguire un programma specifico. «Noi consigliamo alle nostre clienti per ottenere risultati più efficaci almeno tre sedute a distanza di quindici giorni», continua Novara.
«La cliente viene prima cosparsa con il gel fatto con 31 erbe officinali, poi fasciata con bende intrise di sali - spiega la proprietaria del centro 'Pura Urban' di Palermo, Caterina Ingrassia -. Infine viene fatta indossare una tutina di cartene termico e bisogna stare in posa per un’ora. Noi consigliamo alle nostre clienti, per prolungare gli effetti del trattamento, di associare anche massaggi e pressoterapia». Un suggerimento che arriva anche da altre strutture, come nel caso del centro «L’Estetica» di Palermo. «Importante - spiega Caterina Lucchese proprietarua del centro - assaciare la tecnica ad altri trattatamenti come massaggi anti cellulite e linfodrenanti. Nessuna cntroindicazione».
La scommessa è la perdita di centrimetri, un sogno propibito per molte donne attese alla prova costume. «La perdita di centimetri che si ottiene grazie a T-shock 31, non corrisponde al peso da perdere – spiega il proprietario del centro estetico e della parrucchiera Amazzonia di Palermo, Salvo Tomasino -. La ritenzione di liquidi è spesso legata a una cattiva alimentazione fatta anche da un abuso di sali o zuccheri». In Sicilia è già boom. «I risultati lasciano soddisfatti proprio perchè basta una sola seduta del trattamento T-shock 31 per vedere i primi effetti – spiega la proprietaria del centro Estetica Vanity di Porto Empedocle (Agrigento), Rita Licata -. Tutte le 10 clienti che ho trattato in una settimana hanno perso parecchi centimetri». Ma poi precisa: «È sempre necessaria un’educazione alimentare adeguata affinché i risultati del trattamento siano duraturi nel tempo». I costi? «Ogni seduta - aggiunge - ha un prezzo di 150 euro, ma chiunque voglia iniziare a dimagrire davvero deve comunque sostenere delle spese: un controllo specialistico, sedute da un nutrizionista, l’abbonamento a una palestra, o un pacchetto di massaggi. Fatti due conti si spende sempre la stessa cifra».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X