Lunedì, 24 Settembre 2018

Pronto a nascere il Crocetta bis: ora la partita si gioca sui nomi

Sicilia, Politica

PALERMO. Al di là dei comunicati ufficiali, il Crocetta bis potrebbe essere stato definito già oggi pomeriggio. Verificato che il progetto di un governo senza l’appoggio dei partiti maggiori e forte soprattutto del sostegno di gruppi trasversali non avrebbe avuto i numeri all’Ars, Crocetta si è riavvicinato a Udc e Pd.
Con Gianpiero D’Alia il presidente avrebbe chiuso un accordo che consente all’Udc di digerire la perdita di uno dei tre assessori attuali: ai centristi andrebbe in «compensazione» la vicepresidenza della Regione. 
Col Pd il presidente ha concordato sia l’assegnazione dei 4 assessori sia il perimetro della coalizione, che non può passare da un allargamento della maggioranza capace di cambiare i rapporti di forza. Tradotto: Drs e Articolo 4 avranno spazio, ma senza penalizzare oltre modo l’Udc nè togliere nulla al Pd. 
Dunque si va avanti con uno schema che prevede 4 assessori al Pd, 2 all’Udc, uno ciascuno a Drs, Articolo 4 e Megafono. A questi si aggiungono Linda Vancheri e Lucia Borsellino, confermate alle Attività produttive e alla Sanità. Resta da assegnare solo l’assessorato ai Rifiuti, che Crocetta vuole dare a un esperto di sua fiducia. Ora la partita si gioca sui nomi. Pd e Udc vorrebbero dare spazio ai parlamentari e su questo fronte Crocetta comincia a cedere. In ogni caso, l’assegnazione dei posti in giunta non dovrebbe cambiare la scelta di escludere dalla lista per le Europee Beppe Lumia. Secondo Crocetta la nuova giunta potrebbe nascere entro venerdì.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X