Giovedì, 20 Settembre 2018

Crocetta chiama Raciti, ma è braccio di ferro

Sicilia, Politica

PALERMO. Con una telefonata di buon mattino al segretario regionale, Rosario Crocetta ha provato a stemperare le polemiche col Pd. Ma Fausto Raciti ha ribadito al presidente che il partito «entro pochi giorni attende la convocazione del tavolo di maggioranza e l’indicazione dei criteri con cui pervenire a un nuovo governo». E per dimostrare che il Pd fa sul serio, il segretario sta per convocare la direzione regionale che stilerà la lista per le Europee non inserendo il nome di Beppe Lumia, il candidato dell’area che va da Crocetta ai Drs e Articolo 4.
Il presidente ha proposto a Raciti un cambio di governo in due step: il primo subito per dare spazio a Drs e Articolo 4, il secondo fra qualche settimana (magari dopo le Europee per pesare partiti e correnti). Raciti non si è mosso di un millimetro dalla posizione assunta all’assemblea del Pd domenica: «A Crocetta chiediamo un nuovo governo, subito, per cambiare passo e superare l’emergenza finanziaria. Convochi i partiti, dica pubblicamente quali criteri intende seguire e poi agisca. Anche perchè la situazione è talmente grave...». Il riferimento è alle pressioni che arrivano da Roma e da Confindustria sull’emergenza economica. Scenari che secondo alcuni ambienti della sinistra e imprenditoriali possono condurre perfino al commissariamento della Regione.
UN SERVIZIO NELLE PAGINE DEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X