Mercoledì, 19 Settembre 2018

Aereo scomparso, funzionario malese: è dirottamento

Uno dei dirottatori era una persona "con grande esperienza di volo" che ha "volontariamente" cambiato la rotta del velivolo della e "interrotto le comunicazioni"

PECHINO. Un funzionario del governo malese ha affermato che è stato "accertato" che il volo MH370 della Malaysian Airlines è stato dirottato.
L'agenzia Nuova Cina afferma che secondo queste dichiarazioni - che "devono essere verificate" - uno dei dirottatori era una persona "con grande esperienza di volo" che ha "volontariamente" cambiato la rotta del velivolo della e "interrotto le comunicazioni". Il funzionario ha aggiunto che si tratta di una conclusione "definitiva", ma che le ragioni del dirottamento "devono ancora essere stabilite". Il primo ministro malese Najib Razak ha annunciato una conferenza stampa nella quale parlerà della sorte del volo.


PREMIER MALESE: AZIONE DELIBERATA. I movimenti del volo MH370 della Malaysian Airlines, sono stati dovuti ad un'"azione deliberata": lo ha detto il premier malese Najib Razak confermando indirettamente la notizia del dirottamento del velivolo. Il premier ha aggiunto di non poter confermare che si sia trattato di un dirottamento e di non sapere dove si trovi in questo momento il velivolo. Najib Razak ha quindi assicurato il pubblico che le indagini sulla sorte dell'aereo e delle 239 persone che si trovavano a bordo "continuano".

IN VOLO 7 ORE DOPO LA SCOMPARSA. L'aereo MH370 sparito sabato scorso con 239 persone a bordo è rimasto in volo per altre sette ore dall'ultimo contatto con la torre di controllo. Lo ha dichiarato il premier malaysiano Najib Razak, sulla base degli ultimi dati satellitari che hanno rilevato la presenza del velivolo fino alle 8:11 locali, a sette ore e mezza dal decollo.
Le ricerche dell'aereo MH370 nel Mar cinese meridionale sono state sospese. Lo ha annunciato il premier malaysiano Najib Razak in una conferenza stampa, ammettendo che il Boeing verrà ora cercato lungo due possibili corridoi di volo che potrebbe aver preso dopo la scomparsa dai radar: uno che porta a nord verso il Kazakhstan e l'altro che punta a sud verso l'Indonesia e poi l'India.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X