Lunedì, 19 Novembre 2018

Intimidazione a Caltanissetta: testa di maiale mozzata al presidente del tribunale

Sicilia, Archivio

CALTANISSETTA. Un atto intimidatorio è stato commesso ai danni del presidente del Tribunale di Caltanissetta Claudio Dall'Acqua. Nell'abitazione di campagna del magistrato a Giacalone è stata fatta trovare la testa mozzata di un maiale. L'episodio è stato denunciato ai carabinieri che stanno indagando per risalire agli autori del gesto.
"Solidarietà al presidente del tribunale di Caltanissetta, Claudio Dall'Acqua, per il vile atto
intimidatorio subito" arriva dal vice presidente dell'Ars Antonio Venturino (Pse) e dai deputati Pippo Gianni (Centro democratico), e Michele Cimino (Voce Siciliana). "Ancora una volta - continuano i deputati - ci troviamo di fronte un gesto che prova a scalfire l'azione di chi impernia la propria attività sul rispetto della legge e la lotta contro ogni forma di criminalità. Anche in questo caso il ruolo della magistratura, così come quello delle istituzioni non può essere svilito. Invitiamo il presidente dell'Acqua a continuare la sua attività con ancora maggiore pervicacia e coraggio, nella certezza che gli inquirenti faranno luce sui responsabili del gesto".
Le giunte distrettuali dell'Anm di Caltanissetta e di Palermo esprimono "stima e sostegno al
presidente del tribunale di Caltanissetta, Claudio Dall'Acqua, dopo il gravissimo ed esecrabile gesto di chiaro segno intimidatorio eseguito da ignoti presso la casa di campagna di sua proprietà".
"Il collega Dall'Acqua - aggiunge la nota - è quotidianamente impegnato, con generosità ed equilibrio, nella gestione di uno dei più importanti tribunali siciliani dove sono attualmente in corso rilevantissimi processi sulle stragi; egli si è fatto carico di complessi problemi organizzativi e di delicate attività giurisdizionali in presenza di difficoltà ed emergenze dettate anche dalla grave carenza di organico che si protrae ormai da tempo".
In tale impegno, il presidente Dall'Acqua ha costantemente sercitato le sue funzioni con sobrietà - conclude la nota - e mantenendosi sempre aperto al confronto e alla collaborazione istituzionale. La magistratura associata nissena e palermitana esprimono ferma condanna per il vile gesto ed incondizionata solidarietà al presidente del tribunale di Caltanissetta".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X