Giovedì, 15 Novembre 2018

Province, la riforma torna in aula tra gaffe, scontri e malumori

Una nota del Quirinale per smentire che Napolitano si sia complimentato con Crocetta. Asael critica

PALERMO. La riforma delle Province torna in Aula per l'approvazione di una norma chiave nel nuovo sistema di consorzi. È il giorno della discussione sulle città metropolitane, organismi che rischiano però di essere cancellati dalla legge a causa dei malumori nella maggioranza e dello scontro con l'opposizione.
Intanto la vigilia del voto in Aula è stata scossa da uno scontro col Quirinale. Crocetta aveva raccontato di come Napolitano lo avesse esortato a proseguire sul cammino della riforma e dell'abolizione delle Province. Ma in una nota, il Quirinale ieri ha comunicato che «il presidente della Repubblica ha pronunciato un solo intervento il cui testo è sul sito Internet del Quirinale. Non ha autorizzato nessuno a riferire più o meno confusamente il contenuto di conversazioni personali». 
UN SERVIZIO SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X